L’UOMO DI CEMENTO

Chi è l’”uomo di cemento”? Chi è, chi sono i responsabili del degrado e della cementificazione delle coste della Liguria del Ponente? Come fermare questo fenomeno prima che i danni siano irrecuperabili?

La voce e la denuncia di Giampiero Ricolfi sulle speculazioni edilizie di Castellaro. Un documentario semplice ed efficace per riflettere sulla malattia del cemento nella costa ligure. Il montaggio dinamico di Cino Drago offre diversi scorci sugli scempi edilizi della zona….

Claudio Porchia, segretario Cgil di Imperia, ha sottolineato come l’impegno di ZemiaFilm e di Franco Revelli siamo importanti per documentare problemi che in una provincia come quella di Imperia vengono sottovalutati, spesso volutamente dai media, per privilegiare l’interesse di pochi sul bene collettivo.In questo primo capitolo, le testimonianze di quattro persone che hanno subìto le conseguenze della costruzione del campo golf di Castellaro e di Borgo Lampedusa, un complesso edilizio sorto dal nulla in una zona impervia a rischio di frane e smottamenti.C’è chi racconta di essersi straiato in mezzo alla strada per bloccare il traffico di camion pesanti che danneggiavano la sua abitazione, chi racconta i rischi corsi durante la frana verificarsi nel 2005, chi, infine, come Giampiero, il protagonista, affronta temi più generali su come é cambiata la vita a Castellaro, su come questi progetti non portino occupazione, né aggregazione sociale.Piccoli esempi, storie di lotte quotidiane ma che dimostrano che c’é ancora qualcuno che si impegna a difendere il proprio territorio, evitando di delegare tutto alla politica ma impegnandosi in prima persona contro un modello di sviluppo distruttivo per il territorio e dannoso per tuttiDopo la proiezione che ha visto la partecipazione di numerose persone, è seguito un dibattito moderato dal giornalista Marco Preve a cui hanno partecipato Oscar Marchisio, direttore de “Il provinciale”, Claudio Porchia, segretario Cgil di Imperia, Stefano Sarti di Legambiente Liguria e Franco Zunino assessore regionale all’ambiente.Nonostante la crisi, le difficoltà logistiche e tecniche, l’edilizia è ancora uno dei settori trainanti dell’economia della provincia di Imperia, ma rischia di deturpare definitivamente un paesaggio già in sofferenza per i pesanti interventi subiti durante gli anni ‘60 e ’80. Inoltre, come spesso dimostrato dalla cronaca recente, dietro alle speculazioni edilizie si nascondono quelle di amministratori senza scrupoli. L’impressione è che nella Liguria di Ponente ci sia un vero e proprio sistema, un “uomo di cemento” che controlla gli interventi a beneficio di pochi e a danno dell’intera comunità e dell’ambiente.
Molti i temi di confronto e gli interventi tra il pubblico, a testimonianza che il problema è molto sentito dalla cittadinanza.

La locandina del film

Leggi la notizia su www.ilprovinciale.net

homudebeton6

homudebeton1

homudebeton3

L’intero documentario è disponibile su su Arcoiris TV.

©ZEMIAFILM2009
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
PER LINKARVI PER IL DVD E PER ORGANIZZARE PROIEZIONI CONTATTARE: zemiafim@gmail.com

Annunci

~ di zemiafilm su febbraio 19, 2008.

4 Risposte to “L’UOMO DI CEMENTO”

  1. complimenti, stanno distruggendo la nostra liguria e nessuno ne parla…

  2. nessuno ne parla perchè troppi politici sanno

  3. […] Oggi sono contento di aver conosciuto di persona Elisa e Riccardo e le altre persone che li accompagnano nel compimento di camminamare. Documentarista la prima, fotografo il secondo, stanno terminando il loro progetto di percorrere tutta la costa ligure per constatare e documentare lo stato delle due riviere, assalite da cemento bipartisan, maltrattate da una concezione di turismo e di progresso che misurano con il ritorno economico (per pochi) la bontà delle opere. Poco prima di partire per la tappa di oggi, Riccardo mi ha raccontato che, per quanto ha potuto constatare, le cose veramente belle sopravvivono ancora dal primo entroterra in poi, mentre la costa ormai è sempre più vittima di questo “progresso”. La chiaccherata mi ha fatto ricordare di un articolo scritto da Biamonti e letto pubblicamente dal regista Franco Revelli durante la presentazione del suo documentario l’Uomo di Cemento. […]

  4. […] L’UOMO DI CEMENTO Un homme dénonce l’homme de béton et les spéculations immobilières en Ligurie. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: