Una repubblica libera al Genova Film Festival

•giugno 21, 2010 • 2 commenti


Il documentario “Breve storia di una Repubblica libera” prodotto da Zemiafilm in collaborazione con l’Université de Provence è stato selezionato nel concorso Nazionale Documentari della 13ma edizione del GENOVA FILM FESTIVAL, il più importante evento cinematografico ligure e uno dei più apprezzati a livello nazionale in crescita di anno in anno, con 120 film in programma.

Cliccate qui per vedere il trailer del film

Per la XIII edizione del GENOVA FILM FESTIVAL, oltre 400 i film provenienti da tutta Italia che hanno partecipato alla selezione del Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari dedicato ai talenti emergenti del nostro cinema, diventato nel corso degli anni un importante momento di incontro e confronto tra registi e pubblico. 26 i film finalisti, 17 per la sezione fiction e 9 per i documentari. Oltre ai Premi “Miglior opera di fiction”, “Miglior documentario” e “Miglior Colonna sonora”, verranno attribuiti il Premio della Critica (assegnato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) e il Premio del Pubblico – Provincia di Genova. Novità di quest’anno il Premio AVANTI! che consterà nella distribuzione nelle sale dei film vincitori e il Premio Genova-Liguria Film Commission.

Dal 28 Giugno al 4 Luglio una settimana intensa di proiezioni ed incontri in una nuova sede, la multisala del Cinema Corallo, nella centralissima Piazza Carignano a Genova.

Breve storia di una Repubblica libera sarà proiettato il

Martedì 29 Giugno a partire dalle ore 20:00
Giovedì 1 Luglio a partire dalle ore 14:00

Vai alla programmazione del Concorso Nazionale Documentari

LA NATURA NELLA RETE IN PROIEZIONE A TORINO

•maggio 18, 2010 • 2 commenti

La natura nella rete è stato selezionato per partecipare al Festival CINEMABIENTE 2010.

Il Festival CinemAmbiente è alle porte (1-6 giugno 2010, Torino) e si inserisce all’interno degli eventi legati alla Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno) indetta dall’ONU. Come ogni anno il Festival si struttura con un programma ricco e variegato, sia in termini di tematiche affrontate che di linguaggi utilizzati.
VAI AL SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL

La proiezione del film “La natura della rete” è prevista per il 4 giugno, ore 21.30 presso il Circolo Amantes via Principe Amedeo 38 – Torino
La Conferenza Stampa del Festival Cinemambiente avrà luogo presso la prestigiosa sede del Museo Nazionale del Cinema – Mole Antonelliana il giorno 20 maggio alle ore 12.00. In allegato l’invito.

cliccate sull'immagine per visitare il sito ufficiale di CINEMABIENTE

Tutta l’equipe zemiafilm saluta positivamente la collaborazione avuta con l’associazione Praugrande ed il Ce.s.p.im. L’inserimento di questo documentario nella programmazione di un festival importante e rinomato non puo’ che confermare l’efficacia di questi progetti per diffondere un’altra immagine del ponente ligure.
Zemiafilm resta a disposizione di tutte le associzioni, enti pubblici, gruppi di persone che vogliano dare forza a un loro progetto o trasmettere un nuovo messaggio.
Contattateci!

Guarda la versione web del film

La “Petite histoire d’une République Libre” continue….

•aprile 15, 2010 • Lascia un commento

L’histoire de la République Libre du Frioul au festival PLEIN SOLEIL.

Mercredi 5 mai – 18H30 Cinéma Le Mazarin 6, rue Laroque 13100 Aix-en-Provence

PLEIN SOLEIL est un festival organisé par “Image de Ville” du 21 au 5 Mai.
70 films – fictions et documentaires
Le Voyage à travers l’impossible et Eclipse de soleil en pleine lune de Georges Mélies en cinéconcert et La Brûlure de mille soleils de Pierre Kast (1965), Insomnia de Christopher Nolan (2002), Les Rois du désert de David O. Russell (1999), Si le vent soulève les sables de Marion Hänsel (2006), Le Soleil de Alexandre Sokourov (2005), Sunshine de Danny Boyle (2007), Un homme sans l’Occident de Raymond Depardon (2002), Yeelen de Souleymane Cissé (1987)… une programmation jeune public
Tintin et le temple du soleil de Raymond Leblanc (1969), Les Enfants de la pluie de Philippe Leclerc (2002), Le Crapaud chez ses beaux-parents de JM Kibuschi Ndjate Wooto (1991)… le soleil, une étoile en mouvement… Soleil et pouvoir, mirages et miroirs… le soleil à l’origine de la vie sur terre… Effet de serre et changement climatique… rendez-vous pour deux semaines de cinéma et de rencontres avec des réalisateurs et des spécialistes de l’environnement de nombreux invités, cinéastes, architectes, scientifiques, astronomes, astrophysiciens… un focus sur le désert un débat public sur l’énergie solaire et ses applications, dans le cadre de la semaine européenne du solaire un eco forum sur le soleil dans l’architecture méditerranéenne organisé avec le CPIE du Pays d’Aix une carte blanche à polly maggoo une exposition photos proposée par la Fontaine Obscure

Programmation accueillie par les cinémas le Lubéron à Pertuis, les lumières à Vitrolles, la Cité du livre, l’institut de l’image, le Renoir, le muséum d’histoire naturelle, le Planétarium Pereisc, le musée Granet et seconde nature à aix-en-Provence. image de ville est soutenue par la Communauté du Pays d’aix, la ville d’aix-en-Provence, la région Provence-alpes-Côte d’azur, le Conseil Général des Bouches-du-rhône. Aix-en-Provence, Coudoux, lamBesC, Pertuis, PuylouBier, la roque d’anthéron, venelles, vitrolles…

Téléchargez ici le programme du Festival PROGRAMMATION DU FESTIVAL PLEIN SOLEIL 2010

VOICI LE PROGRAMME DE Mercredi 5 mai Aix-en-Provence
Section Seconde NATURE

14H Tableau avec chutes
de CLaUdIo pazIenza (1997, 103’)
15H50 Verbrandman / L’Homme cramé
de Ian SwerTS (2009, 13’22’’)
16H10 Good Man
de KIm dong-Hee (2009, 14’)
16H25 Skylight
de davId BaSS (2009, 5’)
16H30 Couleurs
de STepHane emmadJIan (2004, 10’)
17H Big bang
de davId oeLHoFFen (2004, 2’30’’)
17H10 Brilliant Noise
de SemICondUCTor (2006, 6’)
17H20 Magnetic Movie
de SemICondUCTor (2007, 5’)
17H25 Notre univers
de CoLIn Low eT roman KroITor (1960, 28’)
18H La Brûlure de mille soleils
de pIerre KaST (1965, 26’)
18H30 Petite histoire d’une république libre
de FRANCO FAUSTO REVELLI
(2009, 28’)

L’histoire le de la RLF, un documentaire surréaliste unique dans son genre.
Retrouvez ici LA BANDE ANNONCE DU FILM

L’interview à Radio Galère

•aprile 13, 2010 • Lascia un commento

Radio Galère – Émission EN ATTENDANT LA BOMBE mardi 13 Avril 2010
Zemiafilm, le documentaire “Petite histoire d’une république libre” et d’autres projets:

SAMEDI 10 AVRIL 2010 : Projection du documentaire sur la Republique Libre du Frioul

•aprile 8, 2010 • Lascia un commento

Dans le cadre de la 2ème édition des Rencontre regionales des vidéos urbaines à Marseille le documentaire “Petite histoire d’une republique libre” sera projecté SAMEDI 10 AVRIL 2010 à 17h au Polygone Etoilé
1 Rue François Massabo, 13002 Marseille
Téléphone : 04 91 91 58 23‎
Pour s’y rendre : de la gare St-Charles – Métro Bougainville M2 – arrêt Joliette – rue de la République – Rue Forbin – Rue F. Massabo

Pour plus d’informations sur la programmation et le festival cliquez ici

Une petite histoire au festival des premiers films

•gennaio 12, 2010 • Lascia un commento

MARDI 14 JANVIER 2009 dans le cadre du FESTIVAL DES PREMIERS FILMS DOCUMENTAIRES à
l’ECOLE DES BEAUX ARTS – AIX EN PROVENCE rue Emilie Tavan

le film
PETITE HISTOIRE D’UNE REPUBLIQUE LIBRE sera projectée à 21h!
Voir la bande annonce

Memoria di un sacerdote chiamato Baget

•novembre 17, 2009 • 4 commenti

In occasione della Giornata in memoria di Baget Bozzo, tenutasi a Genova il 16 novembre 2009, Zemiafilm vi ripropone un documentario storico (quando Badget era ancora in vita).
La realtà, nient’altro che la realtà, di fonte ad una chiesa genovese dove stranamente si parla molto di politica.

Il convegno organizzato a Genova si intitola : DON GIANNI, RICORDO DI UN “ESTREMISTA FELICE”, il nostro documentario “ANCHE I SOCIALISTI VANNO A MESSA”.

Piu informazioni sul web documentario

Buona visione

VIAGGIO NELLA CITTA’ DELLE API

•novembre 11, 2009 • 7 commenti

Benvenuti nella città delle api.

Viaggio nella città delle api è un progetto Zemiafilm destinato a mostrare e raccontare la passione, le soddisfazioni e le difficoltà che esitono dietro un mestiere un po’ particolare : il produttore di miele.
Non si deve dimenticare che il contesto in cui ritroviamo la Città delle api è un ponente ligure dove il sistema politico-istituzionale ha sempre orientato l’economia sul turismo di massa e la speculazione edilizia senza valorizzare la cultura, l’agricoltura e i saperi locali. (le sagre e le feste a tema non fanno parte di una politica economica seria)
Tra Italia e Francia, lungo la valle Roia, accompagnamo quindi l’apicoltore Marco Ballestra verso le sue api. Da anni Marco ha scelto il mestiere di apicoltore e si dedica a questo piccolo insetto con passione ed ingegno.
Una ragione di vita.

Il mondo dell’ape sambra simile a quello dell’uomo: una società parallela con le sue regole e le sue ingiustizie. Tutto ruota intorno ad una grande madre, l’ape regina, ed al miele, dolce ed ambrato nettare su cui essa governa. Gli uomini e le api da millenni si scambiano reciprocamente rispetto e miele.
Paradosso della natura: questo piccolo insetto giallo e nero, produttore di un nettare dolce e delicato, diviene estremamente agressivo e pericoloso se lo si avvicina senza conoscerlo. Un carattere da eroe sta dentro ad ogniuno di questi insetti abituati a non temere uomini ed orsi.
Un ottimo esempio per la Liguria ed i liguri di oggi, cosi’ come per ogni uomo che si trovi a combattere il saccheggio, la distruzione e la svendita del proprio territorio.
Il caso vuole che da qualche tempo le api del mondo siano in pericolo per una ragione ancora sconosciuta. Un destino parallelo a quello della distruzione della costa ligure che giorno dopo giorno viene occupata e soffocata da nuove colate di cemento e seconde case dalle persiane chiuse. Anche qui pare che sia difficile trovare i veri responsabili…

Partiamo quindi per un viaggio nella città delle api.
Potrebbe essere un ottimo esempio per cercare uno sviluppo economico diverso. Questo webdocumentario in sette episodi ritraccia un percorso destinato ad illuminare lo spettatore sull’esperienza dell’apicoltore, sulle tecniche di realizzazione e mantenimento dei melari nonché sulla vita delle api. In questo caso la camera si avvicina molto agli alveari andando alla ricerca dell’ape regina ed entrando letteralmente e visivamente in questo piccolo mondo nascosto. Non è più il caso di sognare delle utopie o preparare viaggi su marte per scoprire una società perfetta, tutto sta nell’aveare.
Difficile non rimanere a bocca aperta.

Primo episodio
LE API E L’APICOLTURA
Incontriamo Marco Ballestra e scopriamo i suoi alveari e le sue api. Le api non sono tutte uguali a seconda della loro provenienza il loro aspetto ed il loro carattere puo’ cambiare.

Secondo episodo
L’ESPLORAZIONE DI UN ALVEARE
Entriamo dentro un alvere con i consigli di Marco Ballestra

Terzo episodio
L’APE REGINA
I segreti dell’ape regina alla base della società delle api.

Quarto episodio
VITA SOCIALE E RIPRODUZIONE DELLE API
Gli studi sulla riproduzione delle api, la relazione tra l’ape regina ed i fuchi

Quinto episodio
LA TECNOLOGIA DELLE API
Le capacità e le invenzioni tecnologiche delle api

Sesto episodio
LE TECNICHE DI VOLO
Le tecniche di volo delle api per raggiungere i grandi pendii ed il polline più lontano

Settimo episodio
LA FABBRICAZIONE DEL MIELE
Nel mielificio di Marco Ballestra: tutti i semplici segreti della fabbricazione del miee

LA CITTA’ DELLE API
produzione Zemiafilm
realizzazione ed immagini : Franco F. Revelli
montaggio : Cino Drago
da un’idea di : Claudio Porchia
musica: “Melodia del vecchio che si gode la vita” di Paolo Vota – kali’S orchestra
TUTTI I DIRITTI RISERVATI© ZEMIAFILM – NOVEMBRE 2009
PER LINK E PROIEZIONI CONTATTARE
zemiafilm@gmail.com

SUONIAMO I RIFIUTI

•ottobre 29, 2009 • 7 commenti

Praugrande onlus ha organizzato Sabato 17 Ottobre dalle ore 15 alle 18 presso il Centro Sociale di Via Anfossi a Pompeiana un “Laboratorio creativo” per la produzione di strumenti musicali e oggetti decorativi Condotto da Marina Di Mattei dell’associazione MaNifestA art labs.

Il laboratorio è stato finalizzato alla produzione di semplici strumenti musicali ed oggetti decorativi al fine di sensibilizzare le persone sull’importanza della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti.
L’attività si é affiancata a quella svolta con i bambini e le maestre della Scuola Elementare di Pompeiana.

Domenica 18 Ottobre nell’ambito della “Sagra delle castagne e del Vino Novello” , il laboratorio è proseguito con l’esibizione della “Banda del Riciclo” che ha suonato gli strumenti autocostruiti.

Ecco il web doc sull’evento:

PARCO DELLE ALPI LIGURI

•settembre 28, 2009 • 21 commenti

BENVENUTI NEL VIDEO PARCO DELLE ALPI LIGURI
BIENVENUS DANS LE VIDEO PARC DES ALPES LIGURES – VERSION FRANÇAISE

imagesNell’estate 2009 Zemiafilm ed il Parco delle Alpi Liguri hanno collaborato per creare un innovativo VIDEOPARCO su internet.
La principale finalità è quella di aprire una nuova finestra sulle Alpi Marittime, una finestra a disposizione di un pubblico enorme: gli utenti internet di tutto il mondo.

casamonte-di-lassu-bertrand3
Il Videoparco delle Alpi Liguri racconta un territorio ed un paesaggio inusuali.
Quattro sono i percorsi tematici principali. Come su quattro sentieri il video escursionista procede con un semplice click attraverso una collezione di web documentari e reportage dedicati ad una categoria tematica precisa.
I quattro perrcorsi che vedrete sono stati prodotti e realizzati da Franco F. Revelli e da Zemiafilm. Si tratta di quattro web-documentari destinati a presentare il progetto pilota del Videoparco. Ogni argomento rappresenta una serie televisiva con un format video che si assomigli per tutti i soggetti trattati.
tenarda d'inverno

I quattro sentieri da percorrere:

NATURA NO COMMENT
La natura e le Alpi liguri come non le avete mai viste.

ESCURSIONI ED AMBIENTE
Brevi documentari che raccontano i percorsi alpini attraverso rifugi e sentieri, la fauna e la flora

PROGETTI, ATTIVITA’, AVVENIRE
Progetti speciali, ecologia e ambiente, energie rinnovabili, prospettive d’avvenire.
La vivacità del Parco delle Alpi liguri

L’ARMA D’A STOIA
La memoria delle alpi raccontata dalle immagini amatoriali e non. Trasformazioni del paesaggio, ricordi personali e memoria collettiva.

PERCORRI I VIDEO SENTIERI CLICCANDO SULLE IMMAGINI:

Entra in NATURA NO COMMENT

Entra in NATURA NO COMMENT

Entra in ESCURSIONI ED AMBIENTE

Entra in ESCURSIONI ED AMBIENTE

Entra in PROGETTI, ATTIVITA', AVVENIRE

Entra in PROGETTI, ATTIVITA', AVVENIRE

Entra nella GROTTA DELLA STORIA

Entra nella GROTTA DELLA STORIA

Zemiafilm intende continuare una collaborazione efficace con il parco delle Alpi Liguri: l’idea principale è quella di sviluppare una struttura di produzione audiovisiva a basso costo a disposizione del Parco ed organizzare uno spazio web anche in più lingue per diffondere ancor più efficiemente l’immagine delle alpi liguri, le alpi sul mare.

L’idea, l’immediato successo di pubblico, i commenti ricevuti e la disponibilità mostrataci da coloro che hanno attività nel Parco durante la fase di produzione dei web-documentari ci hanno convinto dell’efficacia e dell’importanza di questo progetto.
Attendiamo che le istituzioni ci accompagnino per sviluppare il progetto seguendo le linee dettate dai documenti già scritti e depositati. Perché la Liguria di ponente ha bisogno delle idee, dei pensieri e delle voci di tutti.

IL PROGETTO PILOTA: FINANZIAMENTI E COPRODUZIONI

Attualmente il progetto è stato finanziato da fondi pubblici francesi e da Zemiafilm. Il Parco delle Alpi Liguri è dunque aperto alle associazioni, broadcaster locali e nazionali, istituzioni italiane, Unione Europe al fine di sviluppare ulteriormente l’idea e le produzioni video. Attendiamo soprattutto che le istituzioni italiane facciano la loro parte.
Naturalmente abbiamo già pensato a tutelare legalmente le nostre idee!

Per informazioni contattare:
FRANCO REVELLI
zemiafilm@gmail.com
TEL: 3394735862
TEL: 0033642124270